Materie Prime: faremo grandi cose insieme!

Il post di Aprile del Blog “Storie” vuole raccontarvi un progetto che da qualche anno sta crescendo all’interno del centro diurno La Bussola, il laboratorio di terracotta e i suoi prodotti: Materie Prime.

Questo progetto nasce nel 2018, dall’idea di creare nuove occasioni di socializzazione e di creatività per ospiti e volontari che frequentano il centro. Nasce un pò per metterci in gioco, “con le mani in pasta“, per conoscere un materiale diverso, per creare forme e semplici prodotti. Il tempo passa, volontari e operatori vedono che questo spazio di laboratorio raccoglie qualcosa di prezioso e di nuovo, gli ospiti sempre più incuriositi si approcciano al laboratorio con frequenza ed interessa e quindi è chiaro: bisogna darsi da fare e provare a costruire qualcosa di nuovo, qualcosa che possa raccontare ciò che viviamo e respiriamo nel Centro durante questa attività anche all’esterno, qualcosa che parli di noi.

Da circa un anno, la produzione dei prodotti ha preso forme nuove e di qualità, la passione per questo materiale ci ha travolti e sta facendo parlare di noi in modo diverso. Abbiamo deciso di “darci un nome“, Materie Prime, di creare qualche evento e un profilo social dedicato per farci conoscere. Questo ha incuriosito diverse persone, nuovi volontari e volontarie che hanno deciso di diventare parte della nostra squadra Materie Prime. È il caso di Vera, una nostra volontaria che da Novembre 2020 ha deciso di percorrere con noi la strada di questo progetto.

Essere volontaria e contribuire nel concreto

“Ho conosciuto Gruppo Polis qualche hanno fa, durante l’evento “Non Perdere La Bussola“, la festa annuale del centro diurno La Bussola, e ho trovato molto interessanti da subito le loro attività. Durante la festa proponevano anche un laboratorio di terracotta e ho partecipato alla lezione. Era qualcosa che mi incuriosiva, ma tra i tanti impegni non trovavo spazio per questa esperienza.

Successivamente, durante il periodo di Covid e di stallo lavorativo, ho deciso di propormi come volontaria per il Centro, perchè sentivo il bisogno di rendermi utile in qualche modo. Ho conosciuto meglio La Bussola, le diverse attività e mansioni e alla fine ho scelto e sentito di seguire il laboratorio di terracotta perchè è un mondo che mi ha sempre affascinato.

Saper di poter condividere questa esperienza con volontari e ospiti l’ha resa e la rende ancor più interessante. Partecipo attivamente al laboratorio e credo che agli ospiti dia l’opportunità di sentirsi parte di un gruppo volto alla realizzazione di qualcosa di concreto, fatto con le loro mani e con il loro impegno. Questo in realtà penso valga anche per noi volontari e volontarie che, attraverso il nostro tempo e grazie a questo laboratorio, sentiamo di contribuire nel concreto sapendo che quest’attività è in piccola parte anche una forma di autofinanziamento per La Bussola.

Creatività che cresce

Da quando sono arrivata, circa 6 mesi, ho visto diversi cambiamenti: un’ attenzione maggiore alla realizzazione di ogni singolo pezzo per ogni singolo passaggio, dalla creazione all’organizzazione della produzione , con il supporto di Riccardo, un ospite “fedelissimo” del laboratorio, dalla cottura alla ceramizzazione. Credo che,  sapere che quello che noi creiamo finirà nelle case di tante persone che credono in questo progetto, dia a tutti noi, ospiti e volontari, un motivo in piú per fare sempre meglio!

Sono certa che faremo grandi cose e anche tanta festa!”
Vera, volontaria Centro Diurno La Bussola

A proposito di festa … la festa della mamma è alle porte ! Vi aspettiamo Sabato 8 Maggio, dalle 15.30 alle 18.00 presso il nostro Centro Diurno La Bussola per mostrarvi i nostri nuovi prodotti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.