Un nuovo vestito per “La Bussola”.

Martedì 16 maggio si è svolto un incontro formativo e di condivisione con operatori e volontari del nostro Centro La Bussola, figure fondamentali per il servizio e stimolo per migliorare e cambiare.
Si vuole infatti insieme cucire un “nuovo vestito”, su misura, per La Bussola, partendo dai cambiamenti che già il servizio sta affrontando, mettendo al centro la partecipazione attiva dei suoi ospiti, affrontando nuove sfide e seminando responsabilità condivise.
Questo è stato possibile anche grazie a Debora, che ci ha aiutato in questo lavoro mettendo il “vecchio” vestito della Bussola e raccontandosi; partendo dalla sua nascita, dall’idea di Emanuela e di chi con lei ha reso possibile l’apertura di questo servizio, per poi passare ai ricordi del suo primo e unico utente il giorno di apertura, ai timori e alle sfide affrontate, guardando il contesto in cui sarebbe nata e cresciuta. Attraversando e riprendendo le soddisfazioni e i traguardi raggiunti grazie all’impegno, la passione e la partecipazione di operatori e volontari e delle tante relazioni nate e coltivate quotidianamente.  Un viaggio nel tempo che ha permesso di mettere il focus sull’obiettivo del nostro servizio che non vuole rispondere solo ai bisogni primari ma anche a quelli secondari, ponendo l’accento sul tema dell’autonomia, della relazione e dell’integrazione.

Si parla così di energia, di momenti che per volontari e operatori sono stati importanti: alcune nuove leve raccontano le proprie impressioni, qualcun altro racconta i primi giorni di servizio, creando un importante momento di condivisione e confronto.
Un confronto che che ci porta a dire che La Bussola ruota intorno a, e si nutre di, tre componenti: head, il sapere e le idee di tutte le persone che la abitano, hands, il saper fare e costruire, giorno dopo giorno, e heart, il cuore che va nutrito costantemente attraverso le relazioni.
E’ nata così, durante questa importante serata, una macchina di idee, di nuovi spunti, di riflessioni che cucite, una dopo l’altra, potranno portare a nuove sfide, a nuove avventure e a un nuovo vestito per “La Bussola”.
Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e che donano il proprio tempo e la propria passione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.